Home > Event > Seminario Nazionale di Studi XII edizione – “Bullismo, cyberbullismo e devianza giovanile”
Form validation faild! Please correct the errors.
17 novembre, 2017
09:00
Univeristà Magna Graecia, Loc. Germaneto (CZ)

Il bullismo è un fenomeno noto che consiste in comportamenti di prevaricazione fisica e psicologica agiti sistematicamente da un bullo o una bulla e dai suoi gregari nei confronti di un compagno o una compagna designata come vittima.

Le dimensioni e le conseguenze del bullismo hanno assunto carattere di “problema sociale”. Secondo L’Istat, infatti, nel 2015 più del 50% dei bambini e dei ragazzi era stato coinvolto in modo diretto o indiretto, in episodi di bullismo.

Nelle vittime si registrano spesso reazioni di grave disagio psicologico, che in classe possono comportare difficoltà di apprendimento e relazionali, fino a sfociare nell’abbandono scolastico. La cronaca ha purtroppo anche registrato casi di suicidio e tentato suicidio tra le vittime di bullismo. Conseguenze possono esserci anche tra i bulli, che possono sviluppare dapprima bassa tolleranza alle frustrazioni, difficoltà nel controllo delle pulsioni e nel rispetto delle regole, scarsa empatia fino a strutturare una dissocialità cronica.

Il fenomeno non è però facilmente e definitivamente inquadrabile poiché soggetto ad una continua evoluzione per effetto del crescente rapporto tra i giovanissimi le nuove tecnologie della comunicazione, che rendono sempre più sottile la distinzione tra la vita reale e quella virtuale. Le relazioni che i ragazzi vivono online, attraverso i social network e le applicazioni di messaggistica per smartphone, influenzano il loro modo di comportarsi offline e viceversa.

Questo aspetto è cruciale per comprendere il cyberbullismo, ovvero lo spostamento degli attacchi dei bulli dal contesto scolastico al web, dove possono divenire imprevedibili e virali.

Il Seminario di Studi rientra tra i momenti divulgativi del progetto “-bulli + belli” per il contrasto del fenomeno del bullismo nelle scuole calabresi. Il progetto è stato ideato e presentato in rete da cinque Istituti scolastici (Fermi di Catanzaro Lido, Galilei di Trebisacce, Gagliardi di Vibo Valentia, Barlacchi di Crotone, La Cava di Bovalino) e dalla cooperativa sociale Kyosei di Catanzaro, che da oltre venti anni opera in Calabria dedicando particolare attenzione alla cura ed alla protezione dell’infanzia e dell’adolescenza. Il progetto è sostenuto finanziariamente dall’Assessorato alla Scuola della Regione Calabria a valere sui fondi per il diritto allo studio previsti dalla legge regionale 27/85.

 

PROGRAMMA


dalle 08,45 alle 09,30 Registrazione partecipanti


ore 09,30 Introduzione e saluti istituzionali

Giancarlo RAFELE, Direttore Centro specialistico della Regione Calabria La Casa di Nilla

Federica ROCCISANO, Assessore al Welfare ed alla Scuola della Regione Calabria
Antonio MARZIALE, Garante per l’Infanzia della Regione Calabria
Diego BOUCHE’, Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria (*)
Amalia DI RUOCCO, Questore di Catanzaro (*)
Isabella MASTROPASQUA, Direttore Centro Giustizia Minorile Calabria e la Basilicata
Teresa AGOSTO, Dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Fermi di Catanzaro
Rossana GRECO, Presidente della Camera Minorile di Catanzaro
Danilo FERRARA, Presidente dell’Ordine degli Assistenti sociali della Calabria
Fortunato CAMPOLO, Presidente dell’Ordine degli Psicologi della Calabria

(*) in attesa di conferma


Moderatore
Luciano SQUILLACI, Presidente Federazione Italiana Comunità Terapeutiche


ore 10,00 Sessione mattutina

Anna Lisa PALERMITI, Ricercatrice in Psicologia dello sviluppo e dell’educazione presso il Dip.to di Scienze dell’Educazione, Università degli Studi della Calabria
Relazioni sociali negative tra pari: bullismo e cyberbullismo

Maria Giuseppina BARTOLO, dottore di ricerca in Psicologia dello sviluppo e dell’educazione presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Università degli Studi della Calabria
Bullismo e cberbullying: dati di ricerca e strategie di intervento

Ugo SABATELLO, Neuropsichiatra infantile, Ricercatore confermato presso l’Università degli Studi La Sapienza di Roma. Psicoanalista SPI-IPA
Neurofisiologia della devianza: perché in adolescenza il rischio è maggiore

Giovanni LOPEZ, Psicologo e psicoterapeuta, Responsabile Area Clinica e Giuridica del Centro Specialistico della Regione Calabria La Casa di Nilla
Come promuovere comunità resilienti al bullismo ed al cyberbullismo


ore 13,30 Pausa


ore 15,00 Sessione pomeridiana

Vincenzo CIMINO, 1° Dirigente della Polizia di Stato – Dirigente Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Calabria
Cyberbullismo, cyberbashing, sexting, blue whale: riconoscerli, difendersene, contrastarli

Claudia AMBROSIO, Avvocato, criminologa
Il quadro normativo sul bullismo, cyberbullismo e devianza minorile. Siamo al passo con i tempi?

Giuseppina INTROCASO, Assistente sociale, Funzionario della Professionalità di Servizio Sociale, Centro Giustizia Minorile per la Calabria e la Basilicata – USSM di Cosenza
L’intervento dei Servizi Sociali Minorili nei casi di bullismo, cyberbullismo, devianza: azioni educative tra identità reale ed identità virtuale negli adolescenti.


ore 17,15 Interventi preordinati, dibattito e conclusioni

 


COSTI E MODALITA’ DI ISCRIZIONE

* * * ISCRIZIONI CHUSE * * *


CREDITI FORMATIVI ASSISTENTI SOCIALI

L’evento è stato accreditato a cura dell’Ordine degli Assistenti sociali della Calabria ai sensi dell’art. 7, comma 5 del D.P.R. 137/2012. Si precisa che il rilascio dei crediti formativi è subordinato allo svolgimento di non meno dell’80% della durata del Seminario. Crediti formativi: 6 + 1 deontologico


LOCATION

Il Seminario si svolgerà presso l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro (Aula Giovanni Paolo II) – Campus Universitario di Germaneto.

Come arrivare in auto:

  • Da A3 SA-RC: uscita Lamezia Terme, procedere sulla S.S. 280 in direzione Catanzaro, dopo 30 km prendere l’uscita per “Università”, seguire le indicazioni;
  • Da Crotone: all’altezza di Simeri Mare, imboccare il bivio per A3 SA-RC, imboccare la S.S. 106 in direzione Reggio Calabria ed uscire a Catanzaro Ovest, seguire le indicazioni per Università;
  • Da Siderno: all’altezza di Copanello, imboccare il bivio per A3 SA-RC, imboccare la S.S. 106 in direzione Taranto ed uscire a Catanzaro Ovest, seguire le indicazioni per Università.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Istituita presso La Casa di Nilla è operativa tutti i giorni dalle ore 09.00 alle ore 19.00 e risponde ai numeri indicati in calce.

 

La Casa di Nilla
Centro specialistico della Regione Calabria per la cura e la protezione di bambini e adolescenti in situazioni di abuso
Tel. 0961.761811
Fax. 0961.761064
E-mail: info@lacasadinilla.it
www.lacasadinilla.it